Categorie

Archivio mensile

Navigazione

Ogni anno per Natale

Scritto da: Roberta il 23-12-2007 - 04:28 am

Ogni anno, per Natale, a casa di nonna Raffaella si preparavano i “cavicioni” e il brodo con il cardone. I cavicioni, ripieni di marmellata di ceci con il mosto cotto o di uva con le noci, venivano fritti di notte e riposti in lunghi cesti di paglia, ricoperti di zucchero a velo. Le mattine prima della festa cercavamo di strapparne qualcuno all’attesa del pranzo di Natale, al quale erano destinati.
Il rito del cardone cominciava dal suo acquisto in piazza, quando le contadine offrivano i lunghi e pesanti gambi di cardi nelle ceste e la nonna li riportava a casa, commentando ogni anno quanto erano più o meno chiari o filamentosi.
La pulizia del cardone, dal pomeriggio continuava nella notte. Nonna e zia Lidia, e dopo mamma, dopo che aveva messo a letto le piccole.
Il chiacchiericcio, lo zac dei coltelli che calavano sui cardi prima liberati dai fili, poi tagliati lunghi e sottili e allineati, a cubetti, le mani subito annerite. Nella cucinetta intanto bolliva e bolliva il brodo, l’odore grasso del tacchino riempiva la stanza di vapore, la cannella pizzicava un po’ il naso e –blop, blop- il sonno scendeva caldo sulle braccia e piegavo la testa sul tavolo. Però a letto no, volevo restare ancora un po’. Lo lessavano subito il cardone, tagliato a cubetti, prima che diventasse troppo scuro, amaro. Intanto galleggiava nel pentolone con un mezzo limone strizzato e affogato dentro. Quand’era cotto andava strizzato, e lasciato lì. Intanto i piatti si riempivano fino all’orlo di polpettine, piccole piccole, e il brodo pronto. Fritte le polpettine, tutto veniva spento, per andare a dormire.
A colazione zia Lidia raccontava –Ah! Stanotte il cardone! Siamo andate a letto alle quattro, io e vostra madre- quando nonna non c’era più e i preparativi si facevano ormai a casa nostra, sveglie con i bicchieroni di caffè e ogni tanto una pausa per una sigaretta.



1 Commento

Hello! I just would like to give an enormous thumbs up for the amazing information you might have here on this post. I are going to be coming back to your weblog for alot more soon.

Di: Alli Inviato il 25-06-2013 - 05:33 pm



Scrivi un commento

Nome
Email
(non viene mostrta al pubblico)
URL
(scrivi anche http://)
CODICE DI VERIFICA
Commento