Categorie

Archivio mensile

Navigazione

Mago Zurlì il Principe papà

Scritto da: Roberta il 24-03-2017 - 09:23 pm

Mago Zurlì era Il Principe papà delle bimbe e dei bimbi che cantavano allo Zecchino d’oro , proteggeva con lo sguardo, non li prendeva in giro, scherzava ma non li metteva in ridicolo, li faceva sentire importanti nel loro piccolo ruolo, nella parte giusta di un gioco canoro. Domandava di un fratellino, della mamma, di una compagna dispettosa, entrava nel mondo del bambino e non lo gettava nel panico del divo. Ha contribuito a creare l’antidivo Richetto imbranato, simpaticissimo nella sua ignoranza e furberia, una macchietta da Commedia dell’arte, il furbo-sciocco, e discuteva con Topo Gigio che rappresentava la meraviglia – ma coosa mi dici maaiii??!!- e l’arguzia, la malizia, a volte come il Grillo parlante di Pinocchio.
Mago Zurlì è stato tenerezza e gioco, sorriso, pomeriggi di belle canzoni che hanno accompagnato l’infanzia di generazioni, un mantello di stelle che ha allargato i confini del cielo dei bambini italiani e non solo.



Nessun Commento

    Nessun commento inviato


Scrivi un commento

Nome
Email
(non viene mostrta al pubblico)
URL
(scrivi anche http://)
CODICE DI VERIFICA
Commento