Categorie

Archivio mensile

Navigazione

I cappelli del fornaio

Scritto da: Roberta il 23-02-2016 - 03:36 am

Il fornaio cambiava cappello
ogni giorno a Portonaccio
era un Jolly o un carabiniere
con la bombetta, un pompiere
nella parte inscenato
dietro il bancone rinsecchito
barba sfatta ingrigita
voca roca e altisonante
farina nelle mani bianche.

Come un pilota nervoso
alla guida del commercio veloce
imbustava rosette, pizza rossa
offriva un assaggio di broccoletti
e salsiccia, per farti ridere non rideva.

Ti apostrofava come un capostazione
alle mancanze con la moglie alludeva
un Totò allampanato, uno stecco
con le novità dei cinque cereali
ma il forte era il pane lariano.

Infine tutti quei dolcetti che pretendeva
di ficcarti in bocca con il gesto lesto
di un nonno che la sa lunga sulle debolezze!



Nessun Commento

    Nessun commento inviato


Scrivi un commento

Nome
Email
(non viene mostrta al pubblico)
URL
(scrivi anche http://)
CODICE DI VERIFICA
Commento