Categorie

Archivio mensile

Navigazione

Obliare

Scritto da: Roberta il 24-02-2012 - 09:26 pm

Che qualcosa muoia.

Decrepite cedano le gambe
del tavolino di ciliegio
roso dai tarli
il fragore della teca
riversi monili d’argento
le porcellane, tutto precipiti
il passato di chincaglierie
perché preziosi non sono più
quei ricordi ma lacerti, sangue.



Nessun Commento

    Nessun commento inviato


Scrivi un commento

Nome
Email
(non viene mostrta al pubblico)
URL
(scrivi anche http://)
CODICE DI VERIFICA
Commento